null

Tantra

Del Tantra mi sono innamorata: non è una religione, non è una disciplina. Profuma di libertà e rispetto, di dolcezza e potenza, di vita.

In questa era il Tantra è particolarmente indicato perché cura i problemi che derivano dal tenore di vita. Permette di radicarsi e restare presenti, riattiva i campi energetici e crea una centratura importante.

È un’arte che si avvale di pratiche meditative, di danze, di consapevolezza, di giochi, di osservazione e di contemplazione.

Per la filosofia Tantrica ogni individuo è un essere a sé stante, unico e divino.

Colui che pratica, il Tantrica, percorre la via della destrutturazione, quindi non si struttura con regole, ma cerca la liberazione dai propri stati emotivi, malesseri fisici, e disagi del vivere grazie ad indicazioni e contemplazioni.  L’obbiettivo è levare quanto lo limita ed ostacola nel raggiungimento della consapevolezza e della connessione con il Sé Divino.

È una filosofia che ridesta i sensi, per assaporare ogni cosa, vedere e leggere la vita in un modo nuovo, comprendere quanto accade e dare un nuovo peso alla vita, scegliendo come viverli

 

IL CORSO AVRA’ LUOGO OGNI MARTEDI’ SERA

null

Reiki

Il Reiki è una pratica che ci permette di utilizzare l’energia guaritrice dell’universo per sanare i disagi emotivi o fisici. Un lavoro di consapevolezza, di autoguarigione e di guarigione, dove per guarigione intendiamo la liberazione dagli aspetti disarmonici del nostro essere nella sua totalità. Una via verso l’espressione del nostro Sé nella sua interezza e creatività. Una apertura della coscienza per tornare ad essere artefici della nostra esistenza e non spettatori passivi di ciò che ci capita.

La connessione individuale avviene attraverso un processo di “iniziazione”, che consiste concretamente nell’essere “sintonizzato”, proprio come una radio, sulla lunghezza d’onda del Reiki, attraverso un procedimento ideato da Mikao Usui, il Maestro che ha creato questa pratica. Dopo l’iniziazione, chi la riceve vibra ad un livello più elevato e diventa capace di canalizzare l’energia Reiki. Il meccanismo è semplice, logico e scientifico. Il ricercatore Paul Dirac lo descrive nella sua famosa equazione, che osserva come a livello quantico, quando una materia qualunque entra in contatto con una vibrazione specifica ne mantiene la “memoria”, cioè acquisisce per sempre la capacità di vibrare a quella stessa lunghezza d’onda. La via del Reiki è una via Sacra, semplice e profonda che, attraverso la pratica, porta luce e energia su tutto ciò che facciamo e viviamo, intensificando e velocizzando il nostro cammino verso l’unione con il cuore universale. La spiritualità è il nucleo concreto del Reiki, è amare ed essere qui e ora, senza giudizio. Nel mio corso insegno, oltre alla pratica tradizionale dell’imposizione delle mani, una larga utilizzazione dell’energia Reiki per indagare il Karma, il corpo nelle sue manifestazioni armoniche o disarmoniche e i meccanismi psicologici e biologici.  Influenza le energie degli ambienti in cui ci muoviamo, cura le relazioni interpersonali rendendole più fluide. Rende ogni forma di meditazione più profonda ed efficace, e ci permette di entrare in una forma di intimità con la vita più intensa ed appagante.

 

LA FORMAZIONE REIKI SI TERRA’ OGNI SECONDO WEEKEND DEL MESE

LE SERATE PER LO SCAMBIO REIKI SI TERRANNO TUTTI I LUNEDI’ SERA

null

La guarigione dell'Albero

Psicogenealogia

I bambini e i cani sanno sempre tutto, e soprattutto quello che non è detto”
Ciò che viene taciuto alla prima generazione, la seconda lo porta nel suo corpo”
Francoise Dolto

Anne Ancelin Shutzenberger, amica e collaboratrice di Francoise Dolto, è l’ideatrice di questo metodo di elaborazione dei traumi familiari, sviluppato in parallelo con le “Costellazioni familiari sistemiche” di Hellinger, più conosciute da noi in Italia. Questo magnifico approccio di consapevolezza e guarigione è stato introdotto nei percorsi che proponiamo da Paolo Martini, che ha seguito una formazione di 2 anni con Gilles Placet in Francia, coadiuvato dalla luminosa chiaroveggenza di Wally Bodi. In questo lavoro, che potremmo definire una drammatizzazione degli eventi familiari determinanti, si utilizzano elementi di attorialità e teatrali che sia Paolo, in modo professionale, che Wally in modo amatoriale, conoscono bene. Si tratta infatti essenzialmente di ripercorrere la storia familiare interpretando gli eventi principali, o comunque interessanti per il consultante, per trasformarli e sciogliere i nodi transgenerazionali che si erano creati e che disturbavano la serenità personale.

SCEGLI IL PERCORSO PIU’ ADATTO A TE

INIZIA IL TUO CAMMINO VERSO LA TUA REALIZZAZIONE